051 729073 info@marchiimpianti.it

Centro ricerche Ferrari

È un edificio intrigante la cui totalità si svela solo attraverso la comprensione del particolare. La perfetta metafora del compito affidato dalla Ferrari all'architetto: creare una forte interazione, senza togliere loro l'autonomia ideativa tra i vari team di ricercatori e tecnici prima dislocati in molte aree dello stabilimento. Per promuovere tale interazione Fuksas si è affidato a un articolato montaggio di scatole trasparenti di estrema versatilità funzionale, disposte su quattro livelli: un palinsesto architettonico di estrema leggerezza e luminosità che stupisce per la forza impressagli da un volume aggettante staccato dal resto della costruzione, e per la superficie d'acqua che copre il primo livello e con i suoi riflessi sembra smaterializzare la costruzione. Importante per completare questo quadro di serenità orientale è il piccolo “bosco” di bambù al centro dell'edificio: un tocco naturale che fa dell'opera di Fuksas.

Il nostro intervento riguarda i sistemi di riscaldamento e raffrescamento dell'intero complesso. Il sistema di condizionamento degli uffici e delle sale riunione è basato sull'immissione dell'aria primaria tramite i pavimenti galleggianti, con convettori a pavimento per il riscaldamento invernale e pannelli radianti a soffitto, con acqua fredda per contrastare i carichi termici estivi. A differenza degli impianti tradizionali, l'aria è prossima alla temperatura ambiente e viene immessa negli ambienti a velocità molto basse, permettendo elevati livelli di benessere. L'aria primaria viene direttamente immessa negli ambienti tramite i pavimenti galleggianti con un sistema di griglie perimetrali dove sono alloggiati i convettori. Per le zone più interne sono preposte delle bocchette a pavimento. Le griglie perimetrali sono conformate in modo da poter riscaldare nella stagione invernale anche l'aria che si raffredda sulle superfici vetrate. Il sistema di condizionamento previsto ha uno dei suoi punti forza nella modularità che consente di garantire il comfort degli occupanti anche modificando la configurazione degli spazi. Questa modularità è garantita sia per gli impianti elettrotecnici, sia per quelli fluidomeccanici. Il sistema a plenum del pavimento consente la possibilità di immettere una portata d'aria variabile per ogni zona, compatibile con le diverse destinazioni d'uso.